Mappe Musicali

Scoprire l’Alfama sulle note del Fado

Alfama & Fado

La mappa musicale di Lisbona ci porta nel cuore della terra natale del Fado. Tra bei paesaggi ed eleganti monumenti, un viaggio nella capitale portoghese non può non passare tra i vicoli stretti e caratteristici dell’Alfama, quartiere storico della capitale portoghese che oltre ad essere molto romantico è il luogo di nascita del genere musicale portoghese più famoso al mondo.

Per capire l’autentica Lisbona basta infatti iniziare a passeggiare per le viuzze di questo pittoresco centro storico e perdersi, senza una direzione precisa, vivendo le sue atmosfore in maniera spontanea e soprattutto le note malinconiche che la sera lo rendono un quartiere magico, dove il tempo è rimasto fermo.

IL FADO

Diverso dal Fado di Coimbra, di estrazione colta e più appartenente al ceto studentesco, il Fado di Lisbona è nato tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Le sue strofe racchiudono il sapore dell’autenticità popolare e della malavita urbana che, pressata da problemi economici, si sfogava sulle note della chitarra portoghese lasciandosi andare a testi su temi di emarginazione sociale, emigrazione e problemi quotidiani.

Genere musicale tipico da osteria, tuttora conserva questo carattere originale e basta andare in un qualunque ristorante o casas del fado dell’Alfama per poter mangiare del buon pesce, bevendo del buon vino e lasciandosi trasportare dalle note malinconiche.

Durante la dittatura di António de Oliveira Salazar fino agli anni 70 del Novecento si è cercato di nazionalizzare il genere censurando i testi popolari ed epurandoli da quelle tematiche di anarchia e ribellione sociale che molto spesso lo caratterizzavano. Questo ha intaccato l’autenticità del genere ma allo stesso tempo ha permesso di rederlo famoso a livello mondiale.

Tra gli esecutori più famosi brilla poi il nome di Amalia Rodrigues con una carriera cinquantennale. La Rodrigues, con grandi compositori come suo marito Alain Oulman e Raul Ferrão, Frederico Valério e Alberto Janes, ha decretato la stagione d’oro del fado. Nel 2014 il riconoscimento a livello mondiale arriva con la consegna del grammy “Lifetime Achievement Award” a Carlos do Carmo, grande inteprete del genere. La consacrazione avviene con la nomina del FADO come patrimonio dell’umanità UNESCO.

Il Fado
Il Fado

ALFAMA

La bellezza e il romanticismo dell’Alfama sono rappresentate dalle sue diverse anime e dall’avvicendarsi di epoche vissute. Il più antico quartiere di Lisbona, infatti, sotto il dominio arabo era la casa dei nobili e dell’aristocrazia del Paese, come ricordano i dettagli nobili dei palazzi e le regali fontane che ancora oggi incantano i visitatori. Ma mano a mano che la città si ingrandiva, l’Alfama divenne la casa di pescatori e scaricatori di Porto che lavoravano presso il Tago. Le case divenute sempre più vicine si ergevano tra vicoli tortuosi, miradouros e terrazze panoramiche affacciate sul fiume. 

La parte più bella è che ancora oggi si può respirare quell’atmosfera che non lascia spazio alla modernità (ad esempio non circolano automobili) e rimane solo il luogo dove andare a vivere il Fado e ascoltarlo in osterie e case dedicate e vivere notti da incanto.

I LUOGHI

L’Alfama è da visitare interamente: ogni angolo offre degli scorci bellissimi. Sono tre i luoghi che mi sento di citare assolutamente:

–        Museo del Fado: racconta la storia del genere dall’inizio al Grammy messo in bella mostra sotto vetro.

–        Clube Do Fado: con i migliori professionisti del settore,è un’istituzione da 20 anni. Situato a due passi dalla cattedrale in Rua São João da Praça, 92.

–        Casa del Fado: sceglierne una qualsiasi a senso, lasciandosi guidare dall’istinto.

Le mappe musicali sono spunti di viaggio in giro per il mondo uniti alla scoperta di suoni e generi musicali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top